Esplora contenuti correlati

La Scuola e il suo contesto

I valori di cui la Direzione Didattica ’’Don Milani’’ vuole essere promotrice trovano fondamento nelle attuali Indicazioni nazionali per il curricolo della scuola dell’infanzia e del primo ciclo d’istruzione (2012), che rafforzano la scuola come luogo di crescita etica, sociale, culturale che favorisce lo sviluppo di persone libere, responsabili e partecipi della vita della comunità.

Le finalità della scuola vengono definite mettendo al centro la persona, promuovendo legami interpersonali costruttivi, offrendo strumenti per meglio capire i contesti in cui gli studenti si trovano ad operare. Per questo risultano fondamentali: l’apertura al territorio, la condivisione di obiettivi che fanno sentire i membri tutti appartenenti ad una comunità, una costante interazione con gli altri per formare cittadini in grado di partecipare alla costruzione di una collettività più ampia.

Questi valori costituiscono motivo costante di ispirazione nelle scelte educative e didattiche, costruendo un progetto formativo in sintonia con le altre componenti educative: “(…) per potere assolvere al meglio alle sue funzioni istituzionali, la scuola è da tempo chiamata a occuparsi anche di altre delicate dimensioni dell’educazione. L’intesa tra adulti non è più scontata e implica la faticosa costruzione di un’interazione tra le famiglie e la scuola, cui tocca, ciascuna con il proprio ruolo, esplicitare e condividere i comuni intenti educativi ”.

La scuola pone al centro del proprio operato l’educare alla cittadinanza democratica, all’accoglienza e all’inclusione, alla legalità, alla memoria, all’ambiente, alle tecnologie informatiche, investendo nella formazione del futuro cittadino del mondo, con l’obiettivo di raggiungere la piena realizzazione personale in una condizione di convivenza pacifica e democratica: “(…) Le finalità della scuola devono essere definite a partire dalla persona che apprende, con l’originalità del suo percorso individuale e le aperture offerte dalla rete di relazioni che la legano alla famiglia e agli ambiti sociali. La definizione e la realizzazione delle strategie educative e didattiche devono sempre tener conto della singolarità e complessità di ogni persona, della sua articolata identità, delle sue aspirazioni, capacità e delle sue fragilità, nelle varie fasi di sviluppo e di formazione. Lo studente è posto al centro dell’azione educativa in tutti i suoi aspetti: cognitivi, affettivi, relazionali, corporei, estetici, etici, spirituali, religiosi”

La Direzione Didattica “Don Milani” si propone di favorire il processo di crescita degli alunni, in un’ottica di interazione continua con l’ambiente circostante, aiutandoli a comprendere meglio il territorio in cui vivono, a rispettarlo e amarlo: “(…) La scuola affianca al compito «dell’insegnare ad apprendere» quello «dell’insegnare a essere»”. Coerentemente con le Indicazioni Nazionali e considerando le esigenze degli alunni, delle famiglie e degli enti territoriali, la scuola, in un’ ottica di continuità tra scuola dell’infanzia e scuola primaria e in collaborazione attraverso reti tra scuole si contraddistingue per un percorso che ha le sue radici nelle scelte del passato e si orienta verso il futuro in modo integrato e unitario, attraverso esperienze consolidate e innovazioni.

    Condividi: